Blog

Come scegliere i fiori del tuo matrimonio [intervista a Roberta Pellegrino]

Come scegliere i fiori per il tuo matrimonio? L’ho chiesto a una professionista del settore: Roberta Pellegrino, floral designer di Nina Eifiori. Le ho fatto qualche domanda pensando a te, per aiutarti a fare le scelte giuste sull’allestimento floreale del tuo matrimonio.

Roberta Pellegrino di Nina e i Fiori con bouquet

Roberta Pellegrino di Nina e i Fiori

5 CONSIGLI

Sara: Quali sono i 5 consigli di floral design che puoi dare a una sposa per valorizzare al meglio lo stile del suo matrimonio?

Roberta:

1. Scegli una palette che sia attinente alla location.

2.  Formula una selezione floreale in grado di interpretare un’atmosfera.

3. Poni molta attenzione alla scelta accurata dei materiali e degli oggetti che conterrano i fiori.

4. Scegli bene le luci, per esaltare i fiori soprattutto se si tratta di una cena.

5. Quinto e tassativo consiglio: non si definisce il bouquet e la sua selezione floreale se prima non si è scelto l’abito da sposa!

LA STAGIONE GIUSTA

Sara: Parliamo del problema della stagionalità. Spesso una sposa si innamora di un fiore o di un’idea di composizione, ma non tutte le fioriture sono sempre disponibili. Qual è il periodo meno adatto per sposarsi da questo punto di vista? Quali sono le caratteristiche fioriture rispetto alle stagioni?

Roberta: Se si amano le peonie è tassativamente sconsigliato sposarsi a settembre. Il periodo ideale per le peonie è maggio, giugno, forse luglio, poi la disponibilità di questo fiore termina e riprende ad ottobre, ma non sarà mai la peonia di maggio e giugno che conosciamo.

Altri fiori molto amati sono i ranuncoli e gli anemoni, che per lo più crescono nei mesi freschi primaverili, molto difficili da trovare nei mesi più caldi come luglio e agosto.

Marzo e Aprile offrono le fioriture più delicate degli alberi da frutto, peschi e meli. A settembre le ortensie virano verso colori autunnali molto suggestivi. Date le alte temperature estive del nostro paese sconsiglio vivamente i matrimoni in agosto.

Sposa con bouquet di Peonie, mix di ulivi e aromatiche.

Il bouquet spettinato di Paola, con Peonie, un mix di ulivi e aromatiche. Ph. Megan Sadler

I FIORI PIÙ RICHIESTI

Sara: peonia, garofano nude, dalia cafe au lait, rosa inglese, quali sono tra questi i fiori più richiesti dalle spose quest’anno? Quali sono invece quelli che ami di più e che non mancano mai nel tuo atelier? 

Roberta: Sicuramente è la peonia, ma anche la rosa inglese è entrata pian piano a far parte dell’immaginario della sposa italiana. All’estero questo è un fiore molto usato che non manca quasi mai negli allestimenti.

La dalia Cafè au Lait è meravigliosa, molte spose se ne innamorano su pinterest, tuttavia la dalia è un fiore che alle nostre temperature potrebbe causare non pochi problemi, è un fiore delicatissimo e quando ci sono giornate calde e ventose, cede irrimediabilmente, ahimè.

I gaofani olandesi sono molto amati dalle spose che però li scambiano per qualcos’altro e restano meravigliate nell’apprendere che si tratta di garofani. Molti di noi associano a questo fiore il ricordo delle nostre nonne che li coltivavano nei loro balconi, ma vi assicuro che hanno ben poco a che fare con le varietà olandesi, bellissime, super “petalose” e con nuances strabilianti.

Personalmente resto sempre affascinata dalla rosa inglese, per il suo stelo il più delle volte imperfetto, che le fa reclinare un po’ il capo, conferendole sempre quell’allure romantica e selvatica.

Arco floreale realizzato da Roberta Pellegrino

Arco floreale realizzato da Roberta Pellegrino

ISPIRAZIONI ONLINE

Sara: Quali sono i profili Instagram o Pinterest che consiglieresti di seguire a una sposa per farsi un’idea delle tendenze e dei maggiori artisti del settore?

Roberta: Confesso di non essere molto esperta in fatto di mode e tendenze, sono molto dentro a ciò che piace a me, che personalmente reputo bello, a prescindere dalle tendenze che il più delle volte, lo confesso, non riscuotono le mie simpatie.

Questo è un ruolo che rispettosamente lascio ricoprire ad una wedding stylist, che sa distinguere uno stile dall’altro e sa declinare i vari linguaggi, io cerco di concentrarmi sul mio.

Tuttavia se penso a “luoghi del bello” in rete suggerirei Magnolia Rouge che adoro, The Lane e Hochzeitsguide e non ultimo maMa mariage, uno fra i pochissimi magazine sia cartaceo che on line, che offre una accurata selezione di fornitori italiani. Finalmente!

Se stai progettando il tuo matrimonio e vuoi ricevere ispirazioni di stile direttamente nella tua email, iscriviti alla mia newsletter utilizzando il modulo qui sotto.

Sono Sara, wedding designer e planner di Princess Wedding.

Drop a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *